Gestione Anagrafiche dei Modelli presenti in Collezione

Sessione di gestione modelli di campionario

ACCESSO : Modulo Anagrafiche Fornitori e Collezioni -> Dati Coll., Modelli, Colori, DiBa, Listini -> [2]

[1]      gestione prototipi

Aprendo il form abbinato al pulsante Gestione Prototipi abbiamo l’immediata visualizzazione dell’elenco dei modelli ancora in fase di prototipìa.
Questa sezione è particolarmente idonea al reparto STILE dell’azienda in fase di studio e sviluppo di campionario, quando ancora la preparazione dei modelli non assicura il loro ingresso nella collezione definitiva, ma risulta importante fissare alcuni dati relativi alla costruzione del capo stesso.

Cliccando sul pulsante Transita ad An. Modelli è possibile trasferire i prototipi a modelli di campionario andando ad implementare le informazioni mancanti.

Il pulsante Inserimento ci introduce alla maschera che ci permette sia di inserire nuovi prototipi nel database che di modificare prototipi già esistenti selezionandoli dall’elenco posto nel riquadro a destra nella maschera.

[2]      modellario

viene visualizzata la line sheet sensibile ai filtri memorizzati per l’utente (tutti gli articoli al primo accesso); click sul pulsante azzurro a fianco del modello per accedere alla anagrafica dello stesso; utilizzare le frecce dx e sx per navigare sulla porzione di collezione selezionata.

Per personalizzare/modificare i filtri che determinano quali modelli vengano visualizzati nel modellario, premere Griglia e Filtri

cliccare su Filtri OFF, posizionarsi all’interno di un record cliccando su uno dei campi che contiene il dato che si desidera utilizzare per filtrare i dati; cliccare col tasto destro del mouse e selezionare dal menù Filtri Testo per poi andare a scegliere l’opzione ritenuta idonea alla nostra selezione (“uguale a”,” inizia con”,” contiene”, ecc…)

Una volta impostato il filtro desiderato cliccare il tasto Fix Filtri e ritornare alla visione del modellario attraverso l’apposito pulsante.La selezione verrà memorizzata per il singolo utente e riproposta all’apertura successiva.

 

[3]      gestione modelli campionario

La maschera di Gestione Modelli Campionario consente sia l’inserimento di nuovi articoli in collezione che la modifica di quelli esistenti, compreso l’annullamento.

N.B rimando a pagina specifica per menù di collegamento (click sull’immagine)

     

 

Per inserire un nuovo modello cliccare il pulsante Nuovo in basso nella maschera e digitare il codice dell’articolo che è alfanumerico, max. 12 caratteri, univoco e dovrà contenere l’informazione relativa alla collezione di appartenenza.

Sottomaschera Principale

nella sottomaschera principale vengono inserite le prime informazioni relative al modello che si sta codificando.

nel campo Linea di Prodotto si inserirà il codice preventivamente inserito nell’apposita tabella e selezionabile dal menù che ne identifica la linea di produzione.

anche il campo Stagione/Collezione sarà indicato attraverso la selezione dalla casella che riporta quanto inserito nella relativa tabella

stessa procedura vale per il campo Famiglia di Prodotto che identifica la tipologia di prodotto.

I campi Descrizione Commerciale e Desc. Interna/Tema sono a compilazione libera. Da tenere presente che in alcune stampe saranno oggetto di criterio di ricerca o filtro di selezione.

il modello può essere abbinato ad una specifica cartella colori se preventivamente codificata (dal menù Campionario si accede alla gestione cartelle cliccando il menù 4 Gestione degli abbinamenti/varianti di colore modelli e punto 3)

inserire la cartella colori nell’anagrafica del modello consente di creare un link tra le varianti colori della cartella e il modello e successivamente gestirle nell’inserimento ordini.

il tasto Allinea posto di fianco alla descrizione della cartella colori consente di aprire un record per ogni variante inserita in quella specifica cartella selezionata relativamente all’articolo che stiamo trattando.

    Con questo codice è possibile identificare un gruppo di modelli che per qualche motivo un comune denominatore. Potrebbe essere il materiale di base, oppure il modello utilizzato ad esempio in fase di lavorazione che accomuna più articoli differenti in materiali impiegati oppure per indicare il rif.cod. fornitore se trattasi di art. commercializzato.

  Consente di selezionare il mat. base dall’anagrafica materiali. Sarà utile come parametro per identificare un gruppo di modelli (es. Stampa solo quelli con mat. base x)

  Questi 2 campi vengono utilizzati come ulteriori campi identificativi SE non si utilizzano i barcode, in tal caso i campi verranno compilati in automatico dal programma successivamente alla loro formazione e non dovranno più essere modificati.

  Il codice immagine non è altro che il codice dell’immagine in formato jpg che una volta abbinata viene visualizzata come immagine principale del modello. Ogni stagione avrà una cartella dedicata alle immagini della relativa collezione e ogni immagine sarà salvata con monemodello_1.jpg come specificato qui sotto.

 

  Questi 3 campi permettono l’abbinamento del modello al/ai laboratori che sono coinvolti in ciascuna delle 3 fasi di produzione.

E’ possibile dichiarare la nazione di provenienza indicandola qui. Questa informazione comparirà sulla documentazione di vendita se richiesto in sede di ordine cliente

etic. comp. principale ed etic. comp. secondaria sono le composizioni che appariranno sui tutti i documenti (produzione,commerciali e di vendita) che accompagneranno l’iter completo del modello durante tutto il suo ciclo di attività.

Etic. Lavaggio abbina le istruzioni di manutenzione del capo che saranno visualizzate sulle stampe di lavorazione.

Indica se l’articolo prevede una gestione di Pronto Per Tinta o Pronto Da Lavare, utilizzato prevalentemente per produzione di jeanseria

selezionare qui la gamma taglie nella quale si sceglie di vendere e produrre il modello.

Se trattasi di articolo continuativo nelle varie stagioni o di un modello abbinato ad altri in un coordinato indicarlo qui.

Tabella di raggruppamento per magazzino fiscale e categoria prodotto finito

 indica quale posizione (come successione numerica) occupa la taglia del campione in base alla gamma taglie selezionata; es. campione tg. 36 in gamma taglie 32/34/36/38 sarà posizione 3 mentre per gamma taglie 36/38/40/42 sarà pos. 1.

indicare il colore del capo campione consentirà successivamente di movimentare il magazzino campionario in maniera corretta.

è possibile indicare la modalità di imballo del modello per poter eseguire successivi calcoli preventivi logistici.

questi riferimenti sono utili ai fini contabili per la compilazione di documenti di esportazione.

Sottomaschera Categ/Costi

Nella seconda sottomaschera vengono richiesti ulteriori dati (alcuni già presenti in quella principale) utili ad identificare categorie di appartenenza del modello.

 Già selezionabile dalla maschera principale

 Indicare in questo campo l’altezza del tessuto impiegato se trattasi di modello di confezione in tessuto a maglia.

 Indica il numero di referenze prodotte (semplice campo di annotazione non utilizzato ai fini di rielaborazioni successive)

  se si tratta di un modello prodotto in greggio per la tintura in capo mettere il flag in questo campo così da attivare in fase di disposizione colori dal cliente la procedura prevista dal programma di prelievo capi greggi da magazzino e avanzamenti in tintoria.

Campo che consente un’ulteriore identificazione/raggruppamento di prodotto ad uso Retail

Campo che consente un’ulteriore identificazione/raggruppamento di prodotto ad uso Produzione

Raggruppamenti opzionali per statistiche

qui è possibile indicare il cliente che richiede il modello inesclusiva

Campo opzionale per attivazione procedura tintoria

   

se si tratta di un capo di maglieria è possibile indicare qui la finezza in cui il modello viene prodotto e nel campo successivo il numero dei fili (o rocche) impiegati.

Indicare qui il n° minimo acquistabile dal cliente

aliquota i.v.a. applicabile al modello laddove prevista vendita con i.v.a.

indicare qui la percentuale fissa utile per eseguire il ricalcolo delle voci di costo (non lavorazioni)

indicare il costo e la valuta se trattasi di un modello commercializzato

Opzioni dedicate a chi utilizza procedure di b2b, in particolare:

  • Solo a Box – l’articolo selezionato può essere venduto solamente in assortimento box
  • Bloccato ad Agenti – l’articolo non verrà inviato all’agente per essere venduto tramite b2b
  • Netto Sconto – articolo venduto senza possibilità di applicare alcuno sconto

è possibile inserire una nota generale sull’articolo, successivamente visibile nei tabulati dove è necessario evidenziarlo.

codici utili alla parte amministrativa

Campo utile per codice di contropartita nel caso di programma di contabilità collegato al gestionale

una volta compilati i campi Volume per Imballo, Tipo Collo e Numero Pezzi per Collo sarà possibile generare un packing list ipotetico da trasferire come indicazione al reparto logistica.

 

 

tipo di label dedicato al modello

Sottomaschera Taglie e Fabbisogni

 Indicare se la gestione dei costi del modello viene trattata suddivisa per differenti gruppi di taglie (fino ad un max. di 4 gruppi) ed indicare nella griglia successiva la taglia iniziale per ciascun gruppo. Questo consentirà di avere fino a 4 prezzi differenti in listino per lo stesso modello.

 se impostata permette di calcolare in automatico l’incremento (o il decremento) di fabbisogno partendo dal consumo della taglia campione.

si può selezionare il tipo di calcolo da eseguire per ogni singolo modello.

Sottomaschera Assortimenti

Qui è possibile indicare le varie tipologie di assortimenti in cui l’articolo risulta vendibile.

Sottomaschera Listini

in questa sottomaschera è possibile vedere in quali listini è inserito il modello in questione e con quale prezzo.

Sottomaschera Completo

da utilizzare nel caso sia necessario fare riferimento a più modelli inseriti in un unico codice come componenti di un unico completo.

Sottomaschera Check

permette di visualizzare la situazione di avanzamento del modello nelle varie fasi post-vendita.

   

attraverso questi due pulsanti si accede a form di consultazione della produzione e dell’esistenza a magazzino del modello analizzato.

Sottomaschera Colori e Pronto

Sottomaschera e-Commerce

procedura dedicata a chi utilizza un programma e-commerce.

Sottomaschera Listini forn. e Commercializzato

procedura esclusiva per modelli commercializzati

 

lo stato della scheda è indicato nel riquadro

e sarà possibile selezionare successivamente se stampare solo schede articoli di un determinato tipo.

 mettendo il flag a questa opzione non sarà possibile visualizzare gli articoli annullati.

[4]      stampe elenchi in diversi formati

da qui sono selezionabili i tipi di stampe che si desidera eseguire inerenti ad articoli in campionario.

[5]      stampa scheda tecnica vuota per compilazione manuale

[6]      procedure accessorie ed utility relative al campionario

da qui si accede ad un menù di opzioni che attraverso alcuni automatismi agevolano alcune procedure di definizione campionario.

[1]      rielaborazione gruppi taglie

[2]      stampa cartellini per campioni – Baby con prezzi

[3]      stampa cartellini per campioni – modulo generico standard

[4]      stampa cartellini per campioni – a composizione libera

[5]      gestione barcode (generazione)

[6]      calcolo automatico pesi x gruppo taglia modelli

questa è una procedura che viene eseguita in automatico digitando il codice della collezione come richiesto dal popup che appare come visualizzato sotto.

[7]      dati Intrastat / HsCode – Campioni

da qui si accede alle tabelle già trattate nella sessione Lista Dati Intrastat in Anagrafica Articoli di Campionario

[8]      dati Intrastat / HsCode – Materiali

 

[7]      gestione descrizione in lingua campionario

sessione già trattata in Traduzioni Lingue in Anagrafica Modelli di Campionario.

[8]      provvigioni particolari di modello

laddove fosse necessario indicare particolari provvigioni legate ad un articolo e non agli agenti, si può indicare in questa tabella. queste saranno poi prese in considerazione in fase di vendita e di elaborazioni estratto conto provvigioni.

   

[10]      gestione segnate al taglio

Griglia utile se si intende gestire le segnate di taglio.