Ecco la FATTURA ELETTRONICA !

E giunta l’ora che volge alla fattura elettronica !

E’ in fase di test il modulo per generare la fattura elettronica da ATA; sarà inserito in una nuova versione della ‘stampa fatture’ che gestisce la generazione automatica di files PDF nonchè il loro invio massivo e differito a clienti, agenti, etc. Il tool è già integrato con il servizio di firma, invio, conservazione del ns partner 2C Solution che mette a disposizione un portale di gestione delle fatture passive.

Disponibile da Settembre per l’installazione ‘in test’ e per la raccolta dati clienti necessari alla gestione della FE.  Rimanete collegati al ns blog per avere news, dettagli e spiegazioni sulla installazione ed utilizzo del modulo ‘Fattura Elettronica’.

A presto ….

 

Moda Makers, Fiera della moda Italiana a Carpi – Softintime Sponsor Tecnico

Moda Makers è arrivata alla 5a edizione, la scommessa di un pool di imprenditori carpigiani , non troppo soddisfatti dei risultati delle manifestazioni prima Milanesi e poi Fiorentine, si può dire vinta. Quest’anno saranno ben 60 gli espositori delle collezioni PE 2019, e sono attesi oltre i mille visitatori della passata edizione (essenzialmente buyers, agenzie e retailers internazionali).

Un esempio di come le istituzioni le associazioni ed i privati, possono insieme realmente valorizzare il distretto, supportando concretamente le aziende partecipanti, e convogliare visitatori internazionali nella nostra città.

La nuova location di via dell’Agricoltura, essendo nel cuore dell’attività produttiva Carpigiana, porta il visitatore a calarsi in una diversa realtà, più diretta e pragmatica rispetto alle storiche Milano/Firenze;  finalmente un’area fieristica di cui la città di Carpi sentiva la mancanza e che potrà essere veicolo di sviluppo del business anche per altri settori (prossima manifestazione Collezioni Filati Carpi)

In quest’ottica, Softintime, da sempre attiva nel collaborare attivamente allo sviluppo del distretto, partecipa come sponsor tecnico ed alla realizzazione delle infrastrutture tecniche dell’area espositiva.

Invitiamo i nostri gentili clienti e partners ad una visita della manifestazione, al fine di valutare una futura partecipazione; sarà necessaria una pre-registrazione all’indirizzo https://visitatori.modamakers.it/ specificando come motivo della visita ‘futuro espositore’ (l’ingresso è strettamente riservato agli operatori del settore).  Il desk Softintime si trova nella discesa tra Hall A e Hall B, saremo ben lieti di offrirvi un drink ed una piacevole informale ‘chiacchierata’.

 

 

 

 

 

Fatturazione Elettronica tra Privati prevista per il 1o Gennaio 2019

Nell’ambito del processo di dematerializzazione e conseguente digitalizzazione in progressione finalmente anche nel nostro paese, non possiamo che essere in accordo con la fase di progetto prevista per il 1o Gennaio prossimo.

Come tutti i cambiamenti normativi, a forte impatto sulla realtà delle aziende italiane, ci aspettiamo una serie di proroghe ed affinamenti normativi che di fatto ne allungheranno i tempi di attuazione. Sulla base di quanto ci è dato conoscere oggi (che deriva essenzialmente dal metodo in uso dal 2015 per documenti destinati alla pubblica amministrazione) abbiamo avviato un processo di implementazione del software gestionale ATA riassunto nello schema in figura.

Riteniamo che date le diverse problematiche relative a Firma Elettronica, Posta Certificata, Accreditamento presso Agenzia delle Entrate, Conservazione Sostitutiva etc etc .. sia ideale per le aziende ns. clienti demandare ad intermediari accreditati la gestione delle comunicazioni con SDI (Sistema Di Interscambio). I relativamente bassi, costi dei servizi, contro la complessità operativa e normativa che sempre accompagna anche le buone iniziative, riteniamo possano privilegiare la scelta dell’outsourcing almeno in una fase iniziale di assestamento.

 

Informazioni su Nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR)

Il Nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) sarà applicato, in tutti i Paesi UE, a decorrere dal 25 maggio 2018. Integrerà la direttiva CE 95/46. L’obiettivo del GDPR sarà quello di regolamentare la gestione dei dati personali da parte delle aziende.

Il nuovo GDPR regola la tenuta dei dati personali delle ‘persone fisiche’, si ritiene perciò esclusa, per quanto ci riguarda, la tenuta di dati anagrafici relativi ad ‘aziende’ o soggetti giuridici ad eccezione dei dati raccolti dalle applicazioni retail accessorie ai nostri prodotti gestionali (**)

Dati personali

Sono definiti dati personali le informazioni che identificano o rendono identificabile una persona fisica:

  • identificativi: permettono l’identificazione diretta. Si possono così identificare i dati anagrafici, le immagini, ecc.;
  • sensibili: possono rivelare l’origine razziale ed etnica. Questi dati mostrano le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere. Le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale. Lo stato di salute e la vita sessuale;
  • giudiziari: possono rivelare l’esistenza di provvedimenti giudiziari, soggetti ad iscrizione nel casellario giudiziale o la qualità di imputato o di indagato.

Fonte: garanteprivacy.it

Le aziende dovranno quindi valutare la natura della attività di trattamento contestualmente ai rischi che tali attività comportano per i diritti degli utenti. tutto ciò significa che gli obblighi devono essere proporzionati al rischio.

Registro cartaceo o elettronico delle operazioni di raccolta dati personali

Secondo il Regolamento Europeo privacy GDPR, Titolari e Responsabili del Trattamento, hanno l’obbligo di compilare in forma scritta ed elettronica il Registro delle attività di trattamento, svolte dall’organizzazione.

Tutti i titolari e i responsabili di trattamento, eccettuati gli organismi con meno di 250 dipendenti ma solo se non effettuano trattamenti a rischio (si veda art. 30, paragrafo 5), devono quindi tenere un registro delle operazioni di trattamento i cui contenuti sono indicati all’art. 30. Il registro deve essere esibito su richiesta al Garante. In seguito un’immagine esplicativa sull’obbligatorietà della tenuta del Registro.

La nuova normativa impone ai Titolari del trattamento, ai sensi degli artt. 33 e 34 , l’obbligo di notificare all’autorità Nazionale di vigilanza le violazioni alla sicurezza che comportino:

  • la distruzione;
  • la perdita;
  • la modifica;
  • la divulgazione non autorizzata;
  • l’accesso ai dati personali.

Dove tale violazione presenti un rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone fisiche, il titolare del trattamento è tenuto a informare sia l’autorità di controllo sia l’interessato (a cui i dati si riferiscono) senza ingiustificato ritardo e, ove possibile, entro 72 ore dal momento in cui ne è venuto a conoscenza.

Tale normativa consiglia di attuare tutte le precauzioni necessarie ad impedire l’accesso ai propri sistemi ad attacchi esterni (sistemi operativi non obsoleti, aggiornamenti frequenti dei sistemi operativi, anti-virus aggiornati, firewall, vbp, etc).

(**) Dati Personali contenuti nelle applicazioni retail.

La nuova normativa prevede che i dati personali raccolti prima della data del 25/5/2018 possono essere conservati e gestiti solo se in linea con il nuovo GDPR; esso prevede che, al di là della tenuta di un registro, al momento non obbligatorio per la tipologia di aziende nostre clienti, sia conservato e catalogato il documento di consenso al trattamento dei dati personali, qualsiasi essi siano.

I nominativi di persone fisiche presenti nello store e nella sede centrale, con i relativi dati di identificazione (nr. telefono, e-mail) e di profilazione (prodotti acquistati, valore acquisti, etc) dovranno quindi essere associati univocamente ad un documento sottoscritto dall’interessato ed archiviato in formato cartaceo o elettronico.

Al momento, data l’esiguità dei casi, non sono previsti rilasci di procedure informatiche accessorie per l’associazione persona – documenti.

 

Nuovo metodo di Stampa Fatture (Diretta in PDF, Formattazione Automatica, Memorizzazione Parametri) – V16.1.60

E’ disponibile da Aprile 2018 la revisione del metodo di stampa documenti fatture

  • Generazione diretta PDF con accodamento automatico allegati (Composizioni ed Intrastat), formattazione automatica corpo fattura (obsoleta l’indicazione delle righe per pagina) anche con descrizioni lunghe, calcolo automatica numeri di pagine
  • In fase di stampa vengono memorizzati i parametri con cui è ottenuto il documento (note, dimensioni e font colonne etc.) in modo che in ristampe successive il documento sarà formattato come la prima edizione 
  • I files PDF ottenuti potranno essere automaticamente distribuiti in una area ‘cloud’ (Onedrive, Google Drive, Dropbox) per Agente che, in possesso delle credenziali di accesso, potrà consultare o scaricare i documenti.

E’ presente una form per la gestione dei documenti PDF memorizzati che consente il filtro da griglia per ogni campo (Selezione Per Agente, Tipologia, Data)

.. e l’invio massivo via e-mail o la generazione di un unico PDF con i documenti selezionati

 

 

Fatture Fornitori e Scadenziario Passivo – SPE V16.1.056

ACCESSO : Modulo Spedizioni -> Fatturazione -> [5] -> [1]

Le Fatture Fornitori gestibili in ATA possono essere relative a: 1] Acquisti di Materie Prime (fonte Ordini Fornitori Materiali)  — 2] Acquisti di Prodotti Finiti Commercializzati — 3] Acquisti di Lavorazione — 4] Fatture LIBERE non associate ai punti 1/3

Premere ‘Nuova’ per ogni nuovo documento; confermare o variare il numero/serie di protocollo suggerito (caselle gialle in alto a sx); introdurre fornitore, condizioni di pagamento e rif.to documento e data fornitore. Premere pulsante corrispondente al tipo di fattura in trattamento (Materie Prime, Commercializzato, Lavorazioni); selezionare quindi i documenti nella lista in alto a dx e premere ‘Carica Movimenti’. Apporre eventuali modifiche al dettaglio della subform centrale e premere GENERA FATTURA per confermare e generare il documento interno.  Per introdurre righe libere e quindi non riferite a Materiali, Commercializzati e Lavorazioni, anche su di una fattura nuova e vuota, premere ‘Visualizza Modifica questa Fattura …’ 

Nella form è possibile modificare le righe generate precedentemente ed inserire Righe Libere

Per righe libere fornire il codice (facoltativo) la descrizione, quantità e prezzo. Nel caso di collegamento al SW amministrativo Conto Iva e Contropartita sono obbligatori per la Contabilità Generale, Conto Costo e Divisione per l’Analitica

Al termine CONFERMA per uscire e concludere la FATTURA.  Step Successivo è la CONTABILIZZAZIONE necessaria a generare lo Scadenziario Passivo e generare i dati di transito per il SW amministrativo. Premere pulsante ‘Contabilizzazione’ o Menu Fatturazione -> 5 -> 3

Una volta generato, è possibile accedere allo scadenziario passivo da : Modulo Spedizioni -> Fatturazione -> [5] -> [6]

Da questa form è possibile registrare pagamenti nei seguenti metodi: 

a) Inserendo l’importo nella colonna ‘Imp. Pagato’ ed attivando il flag ‘Sal’ che indica che l’importo è a saldo della scadenza (questo metodo non registra i dettagli dei pagamenti effettuati)

b) Premendo il pulsante A (Pagamenti) – Apre la Form per effettuare pagamenti massivi di più fatture/scadenze per fornitore e registrarne i dettagli:

Pagamenti Massivi: [A] Immettere i dati di riferimento (Causale, Rif.to Assegno o Contabile, Banca, Nota) e l’importo complessivo … [B] Selezionare le fatture/rate da mettere in pagamento (o effettuare filtro ed premere ‘Seleziona Da filtro’ … [C] Premere ‘Elabora‘ per spalmare l’importo inserito su tutte le rate selezionate –

Modificare eventualmente importi e Confermare con ‘Registra Pagamenti’

c) Premendo il pusante B per visualizzare pagamenti già effettuati (dettagli) o per introdurre nuovi pagamenti

Digitare gli importi dei pagamenti nella colonna Quota Pagata, il saldo se chiude la rata ed i dati di riferimento [B] in fondo alla form. Confermare con ‘Registra Pagamenti

E’ possibile modificare ed inserire Causali di Pagamento con doppio click sui campi ‘Causale’ – NB le causali abilitate dovranno avere tipo = “PA” (vedi esempio)